La Gayatri

12-11-12

Home
Il Lama Reincarnato
Sangue e
Gustavo Adolfo Rol
La New Age in Italia
La Nascita del Gotico
Aule notturne di apprendimento
Riti di Capodanno
Intervista a Battiato
Lettera della felicità
La Gayatri

 

 

 


giudittadembech@virgilio.it

LA GAYATRI

Durante il Wesak di quest'anno,che si è svolto al Palazzetto dello Sport di
Parco Ruffini, abbiamo avuto come ospite dal suo ashram sull'Himalaya, il
Maestro Krishna Das. Ha suonato per noi musica sacra indiana ed ha cantato
alcuni mantra vedici.
Il momento culminante è stato quando ha coinvolto le tremila persone
presenti, nel canto della Gayatri, un antichissimo mantra.
E' stato toccante quando, accompagnato dal suono del sitar, il pubblico ha
cantato all'unisono quei versetti, sacri da millenni.
E ancora più emozionante è stato sentire il canto corale della OM vibrare
sotto alla volta sferica del Palazzetto.


Sono momenti in cui i nostri cuori s'innalzano verso l'alto, sfiorano le
vette più alte della spiritualità, al cospetto del Divino che,
misericordioso e benevolo si piega verso l'umanità sofferente...
Ho pensato di fare cosa gradita alle persone che hanno partecipato,
riportando il testo originale del mantra, così come lo tramandano le Sacre
Scritture dell'India.
Non appena giungerà la registrazione audio, vedremo di inserirla nel sito,
per dare a tutti la possibilità di sentire, e cantare, questa antica
invocazione, che è ancora viva, intensa e vibrazionale ai nostri giorni, e
lo sarà sempre più nel futuro:

OM... OM... OM...
BHUR BHUVAH SVAH
TAT SAVITUR VARENYAM
BHARGO DEVASYA DHIMAHI
DHYO YO NAH PRACHODAYAT
OM... OM... OM...


La Gayatri non ha una vera e propria traduzione, poiché il suo potere è
racchiuso nella vibrazione del suono, ma per l'Occidente, che cerca le
risposte a tutto, la versione suona più o meno così:

SIGNORE DI TUTTE LE GALASSIE,
TU CHE SOSTIENI L'UNIVERSO
DA CUI TUTTO NASCE,
E ATTRAVERSO CUI TUTTO RITORNA,
SVELAMI IL VOLTO DEL VERO SOLE SPIRITUALE
ORA NASCOSTO DA UN DISCO DI LUCE DORATA
AFFINCHE' IO POSSA CONOSCERE LA VERITA'
E SVOLGERE CORRETTAMENTE IL MIO COMPITO
MENTRE FATICOSAMENTE CAMMINO,
GIORNO DOPO GIORNO,
VERSO I TUOI SACRI PIEDI

 

     

Ultimo aggiornamento:  01-10-07